>

Barletta - Hotels, Appartamenti vacanze in Puglia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Barletta

TURISMO
Info turistiche su Barletta

Benvenuti a

BARLETTA


Provincia: BAT
(Barletta Andria Trani)

Comune:
Barletta


Ostuni: 145
Andria: 10
Alberobello: 116
Castellana Grotte: 100
Bari: 59
Brindisi: 175
Lecce: 212
Foggia: 75
Taranto: 145

Video Barletta

Video: courtesy of Ruggiero Torre

 

Le origini di Barletta risalgono al IV-III secolo a.C. quando, con i suoi primi insediamenti urbani, essa divenne lo scalo marittimo di Canosium, l'odierna Canosa di Puglia. Ben presto, nel 216 a.C, la vicina frazione di Canne fu teatro di una delle più cruente battaglie della seconda guerra Punica, in cui i Romani subirono la pesante sconfitta da parte di Annibale. L'altro importante evento storico per cui la città viene citata nei libri di storia, risale ad un passato più recente, esattamente al 1503, anno in cui ebbe luogo la celebre Disfida di Barletta. Nell'ambito della guerra tra spagnoli e francesi accadde che quest'ultimi offesero ingiustamente l'onore degli italiani, definendoli "senza fede, vili soldati e traditori". Il capitano Ettore Fieramosca, a capo di 13 cavalieri italiani, difese l'onore infangato dal francese Monsignor Guy de La Motte combattendo e vincendo su 13 cavalieri francesi in una sfida ufficiale, condotta in modo leale e ad armi pari. Al termine di questa "disfida" i francesi dovettero dichiarare la propria resa riconoscendo la lealtà italiana non solo nelle armi. Nell'anno 2005 la Regione Puglia ha assegnato a Barletta il riconoscimento di "città d'arte" per il suo patrimonio architettonico. Di particolare interesse turistico sono da segnalare: la Cattedrale dedicata a S. Maria Maggiore (una delle quattro basiliche palatine della Puglia), il Castello di origine normanna ricostruito dagli Svevi nel 1234, la Cantina della disfida, il celebre Colosso in bronzo (4,50 m. di altezza) che fu portato a Barletta da Costantinopoli. Da visitare anche il Palazzo della Marra (bellissima struttura cinquecentesca sede della Pinacoteca De Nittis) e, nei dintorni del centro abitato, il Santuario della Madonna dello Sterpeto al cui interno si conserva una Madonna su tavola di maniera bizantina.

Vedi anche: Hotels in Barletta

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu